Spose bambine, perché è un problema che ci tocca da vicino

Spose bambine, perché è un problema che ci tocca da vicino

Esperta di politiche pubbliche, Londra
.

Lo sposo è un uomo maturo, cammina con aria compiaciuta e tiene per mano una ragazzina minuta di 12 anni, la sposa. Lei non riesce ad alzare gli occhi da terra, segue le indicazioni del marito, sistema il tulle bianco del velo e posa per le fotografie. Una sposa bambina, un matrimonio forzato, una situazione che l’Unicef definisce come una violazione di diritti umani e di libertà fondamentali.

Quando si parla di spose bambine immaginiamo realtà lontane per geografia e cultura. Ma la città in questo caso è New York. E la scena non passa inosservata. I passanti sono chiaramente scandalizzati, e preoccupati. Alcuni chiamano la polizia o cercano di parlare con la bambina per capire cosa succede. Lo sposo si difende: ha il permesso dei genitori della bambina, e una regolare licenza matrimoniale in tasca.

 

Il video è un esperimento sociale condotto l’anno scorso da Coby Persin, provocatore e attivista statunitense. Una farsa? Non proprio, perché fino al mese scorso, lo Stato di New York consentiva davvero il matrimonio ai quattordicenni. Il governatore Cuomo infatti si è impegnato personalmente per portare avanti una riforma legislativa che proibisce i matrimoni di minori di 17 anni.

Nel mondo ci sono 15 milioni di matrimoni ogni anno, hanno per protagonista un minorenne, uno su tre ha meno di 15 anni. Un recente studio dell’Unicef ci dice che i paesi con il più alto tasso di matrimoni minorili sono Niger, Repubblica Centroafricana, Chad e Bangladesh. Eppure, non mancano le brutte sorprese in Paesi nei quali ci si aspetterebbe di trovare standard diversi. Infatti, Unchained at last, una organizzazione non governativa impegnata a combattere i matrimoni forzati negli Stati Uniti, stima che tra il 2000 e il 2010 sono stati oltre 248mila i minorenni, quasi sempre bambine e ragazzine, che hanno legalmente contratto matrimonio negli Stati Uniti.

continua a leggere qui

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...