Ilaria Alpi, la madre Luciana presenta il libro “Esecuzione con depistaggi di Stato”. “E’ una vicenda che riguarda tutti noi”

Ilaria Alpi, la madre Luciana presenta il libro “Esecuzione con depistaggi di Stato”. “E’ una vicenda che riguarda tutti noi”

di | 6 luglio 2017
.
Luciana Alpi guarda fisso negli occhi, chiunque sia il suo interlocutore. Non è certo lei che deve abbassare gli occhi per la vergogna. “Questa vicenda non riguarda solo la nostra famiglia. Riguarda chiunque, nel nostro Paese, stia attendendo una verità”. Luciana non butta la spugna. Non aveva parlato molto da quando, lunedì, la Procura di Roma ha chiuso con una richiesta di archiviazione – per impossibilità di risalire al movente e agli autori – l’inchiesta sui fatti avvenuti 23 anni fa quando Ilaria, figlia di Luciana Alpi venne ammazzata. “Cosa dire? Sono disillusa e amareggiata, provata acciaccata e stanca, ma vado avanti. Sono anni – dice – che aspetto e spero che sentenze e giudici facciano emergere la verità mentre, tutto inutile perché dietro le quinte ci sono persone che cercano di occultare e nascondere. Non ricordo neppure le numerosi solenni promesse che ho ricevuto. Mi aspettavo che la gravità dei fatti denunciati dalla Procura di Perugia provocassero un piccolo terremoto istituzionale dal Quirinale in giù e anche la stampa desse rilievo. Nulla. Non è accaduto nulla”.
Resta un gigante la signora Alpi, donna minuta, se paragonata a quanti coprono la verità sul duplice assassinio avvenuto a Mogadiscio il 20 marzo 1994 in cui morirono Ilaria Alpi, giornalista del Tg3 e il collega Miran Hrovatin. L’occasione di ascoltare questa donna è la presentazione nazionale del suo libro Esecuzione con depistaggi di Stato di Kaos Edizioni –  dedicato a Giorgio Alpi – che si è svolta a Roma alla Federazione Nazionale della Stampa. Un testo che oggi è solo un nuovo capitolo di una storia ancora tutta da svelare, anche se è trascorso più di un ventennio. Presenti, tra gli altri, i vertici FNSI Raffaele Lorusso e Giuseppe Giulietti, il segretario dell’Usigrai, il deputato Walter Verini, la presidente e la portavoce dell’associazione Articolo21, i giornalisti Rai Chiara Cazzaniga e Fabrizio Feo oltre a Giovanni D’Amati, legale della famiglia Alpi.
IL LIBRO
Il senso di questa pubblicazione scritta da Luciana Alpi è racchiuso in una frase sintetica e diretta dell’autrice, lo sguardo fisso negli occhi di chi guardava fingendo di non vedere: “A futura memoria”. Un ennesimo richiamo al dovere e alle coscienze di quanti occultano la verità, trincerandosi dietro silenzi che continuavano a coprire i mandanti del duplice assassinio. Luciana Alpi dice “noi” parlando come se il marito Giorgio fosse ancora accanto a lei, come sempre, da quando questa coppia di genitori ha iniziato il calvario verso una verità ancora del tutto sepolta. Il libro, seguito naturale del precedente dal titolo L’Esecuzione,  in cui sono illustrati i moventi più probabili del duplice assassinio, da ricercarsi nei traffici di armi, di rifiuti tossici e mala-cooperazione su cui stavano lavorando i due professionisti. Esecuzione con depistaggi di Stato contiene la recente sentenza di assoluzione dell’unico indagato Omar Hassan Hashi che i Giudici di Perugia hanno definito unicamente un “capro espiatorio”.
COME PROSEGUIRE DOPO L’ARCHIVIAZIONE
.
continua a leggere qui
.
https://i1.wp.com/www.dagospia.com/img/patch/05-2014/ilaria-alpi-uccisa-332104.jpg
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...